CANNES 75 | RUTELLI: CINEMA E AUDIOVISIVO ECCELLENZA DEL “MADE IN ITALY”

162

”La grande capacità creativa e produttiva del cinema e dell’audiovisivo italiano sono in questi giorni sotto gli occhi di tutti e l’impatto economico e la ricaduta sul lavoro e sul Pil rappresentano uno tra i motori della ripresa”.

E’ quanto sottolinea Francesco Rutelli, presidente ANICA, alla conclusione della partecipazione collettiva italiana al 75° Festival del cinema di Cannes, iniziativa frutto della collaborazione tra Maeci, Ice Agenzia, Cinecittà, Anica, l’associazione nazionale industrie cinematografiche audiovisive e digitali, la Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del MiC.

“Dall’estero – osserva – si guarda al comparto audiovisivo italiano come uno dei punti di eccellenza del Made in Italy. Un settore, dunque, con margini di crescita importanti, che rende sempre più strategica l’apertura verso nuovi mercati e fondamentale il ruolo dell’ICE”.

In questa direzione, afferma Rutelli, “si muove anche il Mia, il Mercato Internazionale dell’Audiovisivo, che quest’anno si terrà a Roma tra l’11 e il 15 ottobre: è il principale mercato italiano dedicato al comparto cinematografico e audiovisivo che, in partnership con Ice-Ita e il Governo italiano, si è consolidato fino a diventare uno dei più importanti appuntamenti europei per operatori provenienti da tutto il mondo”.

 

Articolo precedenteCINEMA: MIC, AL VIA IL BANDO DI SELEZIONE DEL CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA
Articolo successivoCLAUDIO CANNIZZARO: QUANDO IL SUONO DÀ SPETTACOLO