LA RAI E UN MONDIALE IN 4K “MAI VISTO” PRIMA

263

Il Mondiale in tv Tutte le 64 partite dell’edizione 2022 della Coppa del Mondo di calcio saranno trasmesse, in diretta e in esclusiva, sui canali tv Rai.

Nel dettaglio, 37 andranno in onda su Rai 1, 19 su Rai 2 e 8 su Rai Sport HD.

In particolare, tutte le partite che si giocheranno in prima serata nella fase a gruppi e tutti gli incontri ad eliminazione diretta, dagli ottavi alla finale, saranno trasmessi su Rai 1.

Rai 2 e Rai Sport HD ospiteranno, invece, parte degli incontri della prima fase con la scelta di trasmissione su Rai Sport HD per i match che si giocheranno in contemporanea. Saranno trasmesse in 4K cinquantasei partite, trentasette su Rai 1, diciannove su Rai 2.

Rispetto alle sessantaquattro totali, restano escluse le otto partite (tutte nella prima fase a gironi) che sono in contemporanea e che, quindi, saranno trasmesse su Rai Sport, con una novità: non solo via satellite, attraverso il canale 210 di TivùSat, ma anche in modalità ibrida, la HbbTV, ricevibile da Smart TV connesse ad Internet (con HbbTV 2.0 attivo e sintonizzate sul canale 101 DTT – avvio diretto – oppure sintonizzate su un qualsiasi canale Rai, attivando l’applicazione Rai TV+, sezione “Canali TV”, già attualmente funzionante in via sperimentale.

Uno sforzo tecnologico supplementare, quello della Rai, per garantire ai telespettatori la migliore fruizione possibile di un evento planetario come la Coppa del Mondo di calcio. L’Italia non ci sarà, ma questo non vuol dire che il Mondiale non meriterà tutte le attenzioni possibili, anzi.

L’edizione 2022 della Coppa del Mondo, targata Rai, sarà, dal punto di vista della fruizione, qualcosa di unico, mai visto né sentito prima. E sarà interattivo, con la possibilità di scegliere cosa guardare, quando farlo e come farlo. Tv, radio, web, RaiPlay, anche sull’app: ogni device sarà utilizzabile per godersi fino in fondo lo spettacolo di 64 partite, in esclusiva, e una serie di prodotti originali che scandiranno il mese che, da oggi al 20 novembre, ci porta al calcio d’inizio di un Mondiale unico, che si vedrà come mai prima.

E a proposito di tecnologia, altre due novità arriveranno direttamente dalla FIFA: ogni partita sarà ripresa da 34 telecamere – il numero più alto mai utilizzato – mentre altri dodici strumenti di ripresa, automatizzati, saranno a disposizione dei direttori di gara in sala VAR, sia per l’utilizzo classico (revisione degli episodi dubbi, eventuali sanzioni disciplinari, eccetera…) sia per la determinazione del fuorigioco.

In Qatar, infatti, la valutazione dell’off-side sarà semi-automatica, grazie appunto alle 12 ottiche speciali, in grado di tracciare 29 punti sul corpo dei calciatori con una frequenza di 50 volte al minuto: elementi che, in combinazione con il sensore all’interno dei palloni, dovrebbero fugare del tutto i dubbi su eventuali situazioni di fuorigioco.

LA SQUADRA RAI
La formazione di Rai Sport Tutto il Mondiale minuto per minuto Il racconto in tv dell’intero Mondiale sarà affidato a telecronisti, commentatori, conduttori e inviati Rai Sport, tutti coordinati da Donatella Scarnati, team leader della Coppa del Mondo 2022 targata Rai.

Nel dettaglio, i telecronisti saranno Stefano Bizzotto, Luca De Capitani, Dario Di Gennaro e Alberto Rimedio, in compagnia di Lele Adani, Antonio Di Gennaro, Claudio Marchisio e Sebino Nela. Quattro, invece, gli inviati: Alessandro Antinelli, Marco Lollobrigida, Simona Rolandi e Jacopo Volpi. A loro spetterà il compito di arricchire il racconto delle partite, di scovare le curiosità, di portare il pubblico a casa “dentro” un Mondiale che, oltre a giocarsi per la prima volta in inverno, si disputa in un paese che, per cultura e tradizioni, è per certi versi ancora tutto da scoprire.

Il Circolo dei Mondiali Dopo la fortunata esperienza dei Giochi di Tokyo, torneranno ogni sera, dopo il match delle 20.00, Alessandra De Stefano, Sara Simeoni e Jury Chechi, ovvero il trio de “Il Circolo dei Mondiali”, spin-off calcistico de “Il Circolo degli Anelli”, che lo scorso anno divertì e intrattenne i telespettatori al termine di ogni giornata olimpica. Anche in questa circostanza il format della trasmissione prevede un mix tra l’approfondimento tecnico, tipico di ogni post partita, lo spazio del commento ma anche l’intrattenimento, con alternanza di ospiti, vip e non, per discutere di calcio, ma anche di cultura, di musica, di cinema e di tanto altro. Perché, come dice José Mourinho, “chi sa solo di calcio non sa nulla di calcio”.

Dalla partita inaugurale Qatar-Ecuador, domenica 20 novembre, fino alla finalissima di domenica 18 dicembre, Rai Radio1 e Radio 1 Sport racconteranno nel dettaglio tutta la Coppa del Mondo di calcio di Qatar 2022. Tutto il Mondiale minuto per minuto sarà una grande offerta sportiva, completamente gratuita. I 64 incontri saranno trasmessi in diretta grazie a una squadra di 8 radiocronisti e al commento tecnico di Fulvio Collovati, Beppe Dossena, Massimo Orlando, Sebino Nela e Katia Serra sia su Radio 1 Sport, l’emittente tematica digitale, che su Rai Radio1. In aggiunta, dal lunedì al venerdì, dopo il triplice fischio dell’ultima partita della giornata, dalle 22.05 alle 23.00, andrà in onda Torcida Mundial, che ripeterà la fortunata trasmissione Torcida Radio 1 di quest’estate. Al microfono, il caporedattore della redazione sportiva Filippo Corsini e Guido Ardone. Per la parte musicale ci sarà Max De Tomassi. All’interno: la presentazione delle sfide, le formazioni, le curiosità, l’analisi tattica, le interviste ai protagonisti, i precedenti storici, i commenti degli esperti, le domande degli ascoltatori e gli approfondimenti dei temi più scottanti. Inoltre, durante tutta la manifestazione sportiva, sono previste incursioni all’interno degli altri programmi, in aggiunta ai servizi nelle pagine sportive delle principali edizioni dei Gr.

Un Mondiale digitale
La Coppa del Mondo di calcio godrà della massima visibilità su RaiPlay che, oltre a ospitare le dirette delle partite, avrà anche una sezione dedicata all’on demand, nella quale troveranno spazio, subito dopo la conclusione, gli highlights del match e le interviste. Ogni partita, poi, sarà disponibile, dal fischio finale alla conclusione del Mondiale, anche in forma integrale e on demand, per chi non avesse avuto la possibilità di seguirla in diretta, per gli addetti ai lavori ma anche, semplicemente, per chi non sopporta l’idea di perdersi nemmeno un minuto dell’evento calcistico più importante dell’anno.