RINNOVATO IL CONSIGLIO DIRETTIVO AES ITALIA 2023-2024

69

Si rinnova il Consiglio Direttivo AES Italia per il biennio 2023-2024 con voto online. Viene nominata presidente AES Italian Section Francesca Ortolani. La nuova presidente si insedia dopo il doppio mandato di Lamberto Tronchin, ora vicepresidente della sezione.

La formazione del nuovo Consiglio Direttivo AES Italia è la seguente:
Presidente Francesca Ortolani
Vicepresidente Lamberto Tronchin
Segretario Gianpiero Majandi
Tesoriere Umberto Zanghieri
Consiglieri: Lorenzo Ortolani, Alberto Pinto, Daniele Ponteggia, Michele Scarpiniti, Luca Turchet, Aurelio Uncini.

Dichiara il Presidente Francesca Ortolani: “Dopo più di due anni di restrizioni finalmente torniamo a trovarci e AES Italia si impegnerà in prima linea a favorire gli incontri e fare in modo che i propri iscritti (e non solo) possano conoscere i luoghi e i mestieri dell’universo audio.” Gli ultimi anni sono stati particolarmente ardui per l’organizzazione di eventi, nonostante AES Italia abbia reagito prontamente utilizzando soluzioni online per non interrompere la propria missione divulgativa.

Un compito di diffusione della conoscenza, quello dell’AES, che dalla sua fondazione è cardine delle sue numerose e diversificate sezioni “L’Audio Engineering Society è unica come associazione per il suo essere un’istituzione trasversale; AES riesce ad unire ambienti che spesso trovano difficoltà a comunicare tra loro, come l’accademia e l’industria, l’artista e il tecnico.“ afferma Ortolani.

L’intero Consiglio Direttivo ringrazia il Presidente uscente Tronchin con una dichiarazione unanime “per l’importante lavoro svolto nella sua amministrazione, con eventi di enorme successo malgrado il periodo storico particolarmente complicato. Abbiamo raggiunto i soci italiani inglobando anche una vasta platea di appassionati dell’audio nei nostri tanti eventi online. Confidiamo che il nuovo coordinamento di sezione sia un ponte verso una nuova linfa dell’associazione, e siamo pronti a riprendere le nostre attività sul territorio e rafforzare il networking tra i soci, la ricerca e l’industria”.

Continua la Presidente: “AES Italia si impegnerà nei prossimi anni ancora più fortemente ad essere trasduttore di informazione tra i diversi mondi di cui è costituita ed invita, come sempre, i suoi Soci a partecipare agli eventi, ai seminari, alle fiere, per conoscere le novità dell’ingegneria dell’audio, le radici e la storia di questo vasto universo e farsi conoscere con il proprio contributo e le proprie idee. AES Italia si impegnerà a sostenere le collaborazioni, affinché le eccellenze del nostro territorio possano essere valorizzate. Sarà sempre attenta ad individuare gli argomenti critici del momento e a fornire ai propri Soci contenuti di alta qualità scientifica, a supporto della loro formazione e dei loro interessi.”

Infine, un saluto dalla Presidente ai Soci AES Italia:

“Cari Soci, sono davvero onorata di essere il vostro Presidente per il prossimo biennio e di poter essere al servizio di Voi tutti. A presto e buon lavoro!”

L’Audio Engineering Society Inc. è una associazione professionale che unisce ed assiste persone, professionisti, studiosi e ricercatori di tutto il mondo nel campo dell’ingegneria audio e delle discipline affini; l’AES offre ai suoi associati risorse educative, direzione e guida nello sviluppo di nuovi standard e tecnologie: l’AES è il forum mondiale rivolto allo scambio di informazioni creative e scientifiche nella sfera dell’ingegneria audio e delle discipline affini. L’AES promuove e sostiene l’interazione tra le persone, attraverso le reti telematiche, gli incontri organizzati dalle Sezioni Locali a quelli internazionali come le conferenze ed i convegni annuali. La AES annovera tra i suoi membri: ingegneri e tecnici del suono impegnati in studi di registrazione, di masterizzazione, tecnici di radiodiffusione, ricercatori, esperti di acustica, fonici di mixer, progettisti di impianti, progettisti di DSP, direttori tecnici, sistemisti, consulenti, installatori, educatori e altre figure professionali affini. L’associazione italiana è senza scopo di lucro e ogni membro del CD investe il proprio tempo ed energia nell’associazione gratuitamente.