DEJERO PRESENTA LE NUOVE SOLUZIONI DI TRASMISSIONE E DECODIFICA 5G ALL’IBC 2022

62

Dejero presenterà i suoi nuovi trasmettitori mobili EnGo 3 e EnGo 3x 5G con gateway Internet integrato all’IBC 2022, insieme al suo nuovo ricevitore WayPoint 3.

EnGo 3 ed EnGo 3x combinano prestazioni 5G con una qualità video senza precedenti per i mercati delle trasmissioni e della produzione multimediale; con EnGo 3x che supporta la trasmissione 4K UHD e la produzione multi-camera. Il nuovo ricevitore WayPoint 3 dell’azienda ricostruisce il video trasportato su più connessioni IP da trasmettitori Dejero selezionati, decodifica HEVC o AVC e fornisce risoluzioni fino a 4K UHD.

Nuovi trasmettitori mobili 5G EnGo

I trasmettitori EnGo 3 e EnGo 3x sono progettati con la nuovissima architettura dell’antenna RF e 4×4 MIMO per liberare tutto il potenziale delle connessioni 5G e garantire un isolamento ottimale dell’antenna.

“Questa nuova generazione di EnGo ha fatto un ulteriore passo avanti nella connettività quadruplicando il numero di antenne per modem, offrendo un supporto più ampio delle bande cellulari per prestazioni e affidabilità maggiori”, spiega Francois Vailant, senior product manager, Dejero. “Altri trasmettitori mobili 5G utilizzano principi di progettazione dell’antenna 4G in cui l’interferenza delle antenne, poste troppo vicine tra loro, influisce negativamente sull’affidabilità, specialmente nelle aree in cui i segnali cellulari possono essere deboli o dove molti dispositivi cellulari competono per la larghezza di banda della rete”.

Dejero ha selezionato modem che supportano un’ampia gamma di bande cellulari per migliorare le prestazioni 5G di EnGo 3 ed EnGo 3x, supportando bande aggiuntive utilizzate dai vettori negli Stati Uniti, Canada, Australia, Cina, Corea e America Latina che altri trasmettitori mobili 5G semplicemente non riescono a sfruttare.

Con i nuovi trasmettitori EnGo 3 ed EnGo 3x, le squadre sul campo possono trasmettere video di qualità broadcast, trasferire rapidamente file di grandi dimensioni e configurare istantaneamente punti di accesso a larghezza di banda elevata per più dispositivi. Negli scenari di News Gathering e produzione remota, la modalità GateWay può essere utilizzata per il trasferimento di file, connettersi a redazioni e sistemi MAM, pubblicare contenuti sui social media e accedere a risorse cloud o data center privati.

“È un enorme passo avanti in termini di ciò che una singola unità può fare in movimento, in particolare coloro che si trovano a riferire o operare in aree di copertura marginale o luoghi in cui c’è congestione della rete”, ha aggiunto Kevin Fernandes, chief revenue officer di Dejero.

I trasmettitori EnGo ottimizzano anche la comunicazione e il flusso di lavoro tra il campo di attività e la stazione ricevente. Questo è essenziale per i team di notizie mobili che lavorano con scadenze ravvicinate; invece di perdere tempo alla ricerca di un hotspot Internet o, a seconda dei dispositivi hotspot mobili con una sola connessione, possono contare su una connessione ultra-affidabile multi-rete veloce fino a 500 Mbps.

Per le società di produzione cinematografica, televisiva e commerciale, gli utenti di EnGo possono sfruttare la connettività ultra affidabile per consentire la collaborazione in tempo reale con team dislocati remotamente. Possono anche accelerare la consegna dei contenuti dalla posizione remota direttamente alla post-produzione, indipendentemente da dove si trova quella posizione, riducendo così il numero di persone necessarie sul set e consentendo enormi risparmi sui costi.

Il nuovo trasmettitore EnGo 3x 5G fornisce una trasmissione video UHD 4K affidabile e una produzione multi-camera sul campo; Il nuovo ricevitore WayPoint 3 decodifica HEVC o AVC, fornendo risoluzioni fino a 4K UHD

EnGo 3x

Dejero EnGo 3x Image

Il nuovo Dejero EnGo 3x combina prestazioni 5G superiori, ingressi multi-camera e risoluzione 4K UHD con una qualità video senza precedenti

EnGo 3x vanta il supporto multi-camera per un massimo di quattro feed HD completamente sincronizzati. Perfetto per acquisire feed da più telecamere in una singola unità, EnGo 3x riduce i costi e la complessità delle produzioni sportive multicamera e degli eventi dal vivo. Gli ingressi telecamera aggiuntivi possono essere concessi in licenza quando necessario, per la massima flessibilità.

La capacità di trasmettere in 4K UHD con otto canali audio offre una qualità video senza precedenti a latenze estremamente basse. Con un maggior numero di spettatori di eventi sportivi e di eventi dal vivo disposti a pagare un sovrapprezzo per guardare nella massima definizione possibile, Dejero prevede che questo diventerà presto una caratteristica ricercata per le produzioni sportive e di eventi dal vivo. Inoltre, i feed live 4K UHD possono avvantaggiare notevolmente le produzioni cinematografiche, televisive e commerciali per rendere più facile per i team distribuiti che non si trovano sul set il monitoraggio e il rilevamento dei problemi di illuminazione e bilanciamento del colore in tempo reale. Questo è fondamentale per evitare costose riprese. La funzione 4K UHD non richiede una licenza separata, a differenza delle soluzioni concorrenti.

EnGo 3

EnGo 3 è progettato per la raccolta di notizie in luoghi in cui le reti 5G sono state ampiamente implementate. Come con EnGo 3x, trasporta in modo affidabile video live di qualità broadcast da località remote fornendo allo stesso tempo un accesso a Internet resiliente e con larghezza di banda elevata, il tutto in un unico dispositivo. Con una latenza glass-to-glass di appena mezzo secondo rispetto alle connessioni cellulari legate, offre anche una maggiore sicurezza con la crittografia AES 256, un sistema operativo Linux con protezione avanzata e un crittoprocessore per autenticare l’hardware.

Dejero EnGo 3 Image

EnGo 3 presenta una RF completamente riprogettata e una nuova architettura dell’antenna per utilizzare il pieno potenziale delle connessioni 5G

Le reti 5G legate dai trasmettitori EnGo 3 ed EnGo 3x possono essere combinate con altre reti wireless, tra cui Wi-Fi e satellite GEO/MEO/LEO, e reti cablate di linea fissa (cavo/DSL/fibra) grazie al pluripremiato Smart Blending di Dejero Tecnologia. Questa tecnologia gestisce in modo intelligente la larghezza di banda fluttuante, la perdita di pacchetti e le differenze di latenza delle singole connessioni in tempo reale, fornendo maggiore affidabilità, copertura estesa e maggiore larghezza di banda.

I nuovi trasmettitori mobili EnGo dispongono anche della tecnologia di codifica ibrida integrata con l’ultima generazione di processori Intel con firmware personalizzato. Le unità possono adattarsi al feedback in tempo reale sulla complessità del contenuto codificato, come la quantità di movimento. Per ottenere una qualità video impareggiabile, EnGo 3 e EnGo 3x lavorano in tandem con la tecnologia Smart Blending per analizzare la capacità di trasmissione e la latenza di tutte le connessioni in tempo reale.

Ricevitore WayPoint 3

 

Dejero WayPoint 3 Image

Il nuovo ricevitore Dejero WayPoint 3 decodifica HEVC o AVC e genera risoluzioni fino a 4K UHD

Il nuovo WayPoint 3 fa il suo debutto all’IBC. Può ricevere video con risoluzioni fino a 4K UHD per garantire un’elevata qualità dell’immagine. WayPoint 3 ricostruisce video HEVC o AVC, trasportati su più connessioni IP da qualsiasi trasmettitore Dejero dalla versione 1.3 in poi, garantendo ricostruzione, decodifica e riproduzione nella massima definizione possibile supportata dai flussi di lavoro SDI o MPEG-T. Risparmiando spazio nel rack nella sala server, WayPoint 3 può emettere simultaneamente fino a quattro feed dallo stesso ricevitore; due 4K UHD e due HD (o risoluzione inferiore), un 4K UHD e tre HD (o risoluzione inferiore) o quattro HD (o risoluzione inferiore).

La ridondanza integrata del ricevitore riduce al minimo i rischi e massimizza il tempo di attività utilizzando dischi rigidi da 1 TB con protezione RAID per la ridondanza dell’alimentazione e dell’archiviazione.

 

Articolo precedenteFRANCESCO RUTELLI: “TANTI FILM E POCA QUALITÀ?”
Articolo successivoNASCE “PRATO PHYGITAL”, MIX TRA TESSUTO E CINEMA PER UN FUTURO TUTTO DIGITALE