Vincent Bollorè è stato fermato a Nanterre, con l’accusa di corruzione di funzionari pubblici stranieri, in Africa, dove il suo gruppo vanta diverse e significative attività.

In particolare, sarebbe coinvolta la società Havas che pare, abbia sostenuto in Togo e in Guinea, alcuni manager che avrebbero poi favorito le concessioni portuali nei due paesi.

Oggi è anche in programma il CDA di TIM, dove il gruppo di Bollorè detiene la quota di maggioranza, oltre alla partecipazione in Mediaset.

 

 

Articolo precedenteCISCO PARTNER SUMMIT – Un appuntamento importante che riunisce i partner Cisco, per condividere visioni, strategie e approfondire le innovazioni tecnologiche del settore
Articolo successivoNUOVE RETI: TELECOMUNICAZIONI, BROADCASTING e IoT